Rapporti commerciali It – Cz 2017-07-28T20:24:30+00:00

Rapporti commerciali Ita – Cz

Rapporti commerciali e gli investimenti in Repubblica Ceca da un punto di vista imprenditoriale sono dovuti a più fattori tra i quali ricordiamo il trasferimento di determinati rischi commerciali verso nuove destinazioni, un risparmio in termine economico, il miglioramento della produttività per via di legislazioni diverse e per la possibilità di outsourcing in paesi non distanti all’interno dell’Europa Centrale

Se avete necessità di avere rapporti commerciali dall’Italia con la Repubblica ceca, vi possiamo aiutare con i seguenti servizi.

Vi diamo i contatti per:

Richiesta di informazioni commerciali (visure camerali, rapporti aziendali completi)

Assistenza ad aziende ceche per favorire l’ingresso nel mercato italiano

Assistenza ad aziende italiane per favorire l’ingresso nel mercato ceco

Partecipazioni a fiere

Reperimento fondi strutturali

Delocalizzazioni

Pratiche per spostamento sede aziendale

Pratiche per l’ottenimento del permesso di soggiorno temporaneo che in realtà si chiama CERTIFICATO DEL SOGGIORNO TEMPORANEO IN TERRITORIO DELLA REPUBBLICA CECA

Traduzione ed interpretariato

Elenchi ragionati di aziende/indirizzari

Ricerca di partner commerciali/Scouting

Assistenza contrattualistica

Servizio di richiesta recupero IVA/VAT e assistenza su come ottenere iscrizione al Vies.

Il Vies (VAT Information Exchange System) è un sistema di scambi automatici tra le amministrazioni finanziarie degli Stati membri dell’Unione Europea. Attivo dal 1 gennaio 1993, la finalità del Vies è il controllo delle transazioni commerciali in ambito comunitario e dei soggetti passivi Iva che le pongono in essere. Attraverso questo sistema gli Stati membri dell’Unione Europea possono scambiarsi le informazioni relative alle operazioni intracomunitarie intervenute tra operatori commerciali titolari di un numero identificativo Iva.

Assistenza per operazioni intracomunitarie: Una operazione è intracomunitaria quando realizzata da un soggetto passivo Iva residente in uno Stato membro dell’Unione Europea verso un soggetto passivo Iva residente in un altro Stato membro.
Gli operatori intracomunitari sono tenuti a compilare ed a inviare periodicamente alla propria ammnistrazione fiscale nazionale gli elenchi riepilogativi delle operazioni effettuate in ambito comunitario.