L’occupazione degli stranieri

/L’occupazione degli stranieri
L’occupazione degli stranieri 2018-01-08T06:07:27+00:00

Informazioni generali sulla procedura che impiegano stranieri. Le condizioni per l’impiego degli stranieri nella Repubblica Ceca sono fissate nella legge in materia di occupazione in base al quale gli stranieri o persone senza cittadinanza possono essere impiegati nel territorio della Repubblica Ceca, a condizione che sono stati concessi un permesso di lavoro e permesso di soggiorno.

Le condizioni per l’impiego degli stranieri nella Repubblica Ceca sono fissate nella legge in materia di occupazione in base al quale gli stranieri o persone senza cittadinanza possono essere impiegati nel territorio della Repubblica Ceca, a condizione che sono stati concessi un permesso di lavoro e permesso di soggiorno.

Allo stesso modo per quanto riguarda l’occupazione, un permesso di lavoro è necessario anche per uno straniero o di una persona senza cittadinanza che intende lavorare nel territorio della Repubblica ceca nell’ambito di un rapporto di lavoro con un datore di lavoro straniero che sta inviando lui (lei) all’esecuzione di tale lavoro su la base di un accordo commerciale o di altro concluso con una persona fisica o giuridica Repubblica.

L’Autorità del lavoro nel cui territorio l’impiego deve essere eseguito prende le decisioni sul rilascio di un permesso di acquisire un dipendente dall’estero e un permesso di lavoro per tale dipendente.

Rilascio di un permesso per un datore di lavoro per acquisire dipendenti dall’estero, nonché rilascio di un permesso di lavoro per uno straniero è soggetta al pagamento di una tassa amministrativa.

Un’eccezione dalle disposizioni di cui sopra è concessa per i cittadini della Repubblica slovacca che sono impiegati nel territorio della Repubblica ceca sulla base dell’accordo No. 227/1993 Coll. tra la Repubblica ceca e la Repubblica slovacca sul reciproco occupazione dei cittadini e Accordo amministrativo tra il Ministero del lavoro e degli affari sociali della Repubblica Ceca e il Ministero del Lavoro e degli Affari sociali e della Famiglia della Repubblica Slovacca relativo all’accordo tra la Repubblica ceca e la Repubblica slovacca sul reciproco occupazione dei cittadini.

Un datore di lavoro ceco registra un cittadino della Repubblica slovacca presso l’Autorità del Lavoro nella zona del suo (di lei) sede registrati. Un datore di lavoro straniero che sta inviando un cittadino slovacco di svolgere il lavoro nel territorio della Repubblica Ceca dovrà registrare tale persona presso l’Autorità del Lavoro nella zona in cui verrà eseguito il lavoro.

Il datore di lavoro:

La legge sottopone la possibilità di acquisire i dipendenti dall’estero alla condizione che tali dipendenti possono essere acquistate solo per i posti vacanti che sono state notificate dal datore di lavoro all’autorità del lavoro e per i quali un cittadino ceco, e, in particolare, un candidato per l’occupazione, non può essere assunto. Offerte significano nuovi posti di lavoro creati o lasciati liberi per i quali il datore di lavoro intende assumere un dipendente.

Un datore di lavoro deve presentare una domanda di permesso di acquisire i dipendenti dall’estero all’Autorità lavoro nella zona in cui verrà eseguita l’opera del futuro dipendente. Con l’applicazione, il datore di lavoro deve presentare una copia ufficialmente verificata dei seguenti documenti: estratto dal Business Index, permesso di lavoro o di altra certificazione dello statuto dell’organizzazione, ad esempio, lo strumento base di un’organizzazione sociale, etc.

All’interno del procedimento amministrativo, il datore di lavoro deve documentare, su richiesta dell’Autorità del Lavoro :

come (s) si è occupato con la mancanza di forza lavoro (pubblicità, mercato del lavoro, offerta senza successo per la formazione, etc.)

caratteristica dettagliata dell’attività per cui sarà assunto straniero;

Descrizione di alloggio consentendo valutare se tale sistemazione è conforme alle norme igienico-sanitarie.

Un permesso di acquisire i dipendenti provenienti dall’estero possono essere emesse a condizione che il datore di lavoro offre il lavoratore straniero gli stessi lavoro e di stipendio condizioni sono usuali per i cittadini cechi all’interno della stessa assegnazione del lavoro ai sensi delle norme vigenti o in conformità con gli accordi collettivi o contratti di lavoro, a seconda dei casi, e che lo straniero sarà assicurato entro l’assicurazione sociale e sanitaria obbligatoria.

A tal fine, l’Autorità del Lavoro membri prescrivono che il datore di lavoro di presentare una bozza di contratto di lavoro che deve includere, oltre alle informazioni in seguito dal codice del lavoro (vale a dire il tipo di lavoro per cui viene assunto il lavoratore, il luogo di lavoro e il giorno di inizio dei lavori):

il termine previsto del rapporto di lavoro;

stipendio lordo del lavoro svolto;

l’indirizzo di alloggio e il modo relativo calcolo.

Il contratto di progetto di lavoro deve essere accompagnata da documenti su:

il modo di assicurare i mezzi finanziari per il viaggio verso il paese di residenza a seguito della cessazione del rapporto di lavoro (tra cui cessazione anticipata); ufficialmente verificata la certificazione di prestazione di alloggio per la durata attesa del rapporto di lavoro.

Quando l’Autorità del Lavoro rilascia un permesso al datore di lavoro di acquisire dipendenti dall’estero, ogni lavoratore straniero, prima di iniziare le attività di lavoro per tale datore di lavoro, devono ottenere un permesso di lavoro da parte dell’Autorità del Lavoro territorialmente competente ai sensi della sede di servizio e un permesso di soggiorno per lo scopo di questo lavoro.

Quando l’Autorità del Lavoro rilascia un permesso al datore di lavoro di acquisire dipendenti dall’estero, questo datore di lavoro può assumere stranieri alla sola condizione che questi hanno

un permesso di lavoro valido rilasciato dall’Autorità del Lavoro territorialmente competente ai sensi del posto di lavoro, un permesso di soggiorno valido per motivi di lavoro, concluso un contratto di lavoro scritto per un periodo che è in accordo con il termine fissato dall’Autorità del Lavoro nella decisione sul permesso di lavoro per i quali stranieri,

La condizione che il datore di lavoro registra questi dipendenti per il pagamento dei premi sociali e assicurazione sanitaria.

L’obbligo del datore di lavoro di notificare all’Autorità lavoro entro 5 giorni di calendario di assunzione di un dipendente per un lavoro vacante (nuova creazione o lasciato libero) si applica anche quando un lavoratore straniero viene assunto per tale lavoro.

Un permesso di acquisire i dipendenti dall’estero è necessario anche per i datori di lavoro che già impiegano uno straniero sulla base dei relativi permessi e che intendono trasferire tali straniero di un altro luogo di lavoro al di fuori del distretto per i quali un permesso di acquisire i dipendenti da ha dall’estero stato rilasciato.

Un permesso di acquisire i dipendenti dall’estero non è richiesto per i datori di lavoro stranieri che stanno inviando i propri dipendenti nella Repubblica Ceca per svolgere un lavoro sulla base di un accordo commerciale o di altro concluso con una persona fisica o giuridica.

La domanda di permesso di lavoro deve essere presentata da uno straniero che

intende essere occupato nel territorio della Repubblica ceca nell’ambito di un rapporto di lavoro di diritto con una persona fisica o giuridica Repubblica. Questa categoria comprende anche ad esempio soci dell’azienda, funzionari che agiscono, componenti degli organi di vigilanza, principali impiegati, soci accomandanti in accomandita, ecc, che, oltre a tale attività, intendono essere in un rapporto di lavoro di diritto con una società commerciale costituita ai sensi del Codice commerciale;

sono in un rapporto di lavoro di diritto con un datore di lavoro straniero che lui (lei) sta inviando per svolgere un lavoro nel territorio della Repubblica ceca sulla base di un accordo commerciale o di altro concluso con una persona fisica o giuridica Repubblica.

Unitamente alla domanda, lo straniero deve presentare:

una copia della pagina del suo passaporto (lei) che contiene le informazioni di identificazione di base;

ufficialmente verificato copia di un documento sulla sua (di lei) qualificazione professionale per l’area in cui (s) lavorerà nel territorio della Repubblica Ceca (certificato di tirocinio, diploma di scuola secondaria, certificato di completamento degli studi universitari, ecc); tale documento deve essere tradotto in lingua ceca e ufficialmente verificata;

certificato sanitario per il lavoro in professioni mediche, ristoranti, industria alimentare o di altri settori in cui è richiesto tale certificato.

Lo straniero è un partecipante al procedimento amministrativo in cui può essere rappresentato da un rappresentante autorizzato in tal modo (di solito il datore di lavoro), sulla base e nell’ambito della procura.

L’Autorità del Lavoro rilascia un permesso di lavoro per un posto vacante riportato dal datore di lavoro per il quale il datore di lavoro ha ottenuto un permesso di acquisire i dipendenti dall’estero.

L’Autorità del Lavoro anche rilasciare un permesso di lavoro per i posti vacanti segnalati per i quali i dipendenti saranno assunti attraverso il voto o la denominazione e per i quali il datore di lavoro non è obbligato a ottenere un permesso di acquisire i dipendenti dall’estero. In questo caso, il datore di lavoro deve dimostrare per iscritto che il dipendente viene assunto per tale lavoro sulla base del voto o designazione.

Un permesso di lavoro viene rilasciato per un determinato periodo di tempo, comunque non superiore ad un anno . Uno straniero può presentare domanda per un permesso di lavoro più volte.

Un permesso di lavoro non è trasferibile e contiene informazioni dichiarato espressamente nella decisione relativa

il datore di lavoro,

la sede di servizio,

tipo di lavoro svolto,

termine del rapporto di lavoro.

Un permesso di lavoro è valido solo per l’occupazione presso il datore di lavoro stabilito nella decisione. Il permesso è inoltre collegato con un certo tipo di lavoro e luogo di lavoro. Se alcune condizioni stabilite nel presente permesso di lavoro devono cambiare prima della scadenza di validità del permesso , lo straniero è tenuto a richiedere l’Autorità del Lavoro territorialmente competente per il rilascio di un nuovo permesso di lavoro.

Un permesso di lavoro è richiesto per tutti i rapporti di lavoro di diritto nel senso del codice del lavoro , eseguito da uno straniero nel territorio della Repubblica ceca, ad esempio, l’impiego secondario, un accordo sulla prestazione di lavoro, accordo concernente le attività di lavoro, anche se tali rapporti di lavoro di diritto si verificano contemporaneamente. Se uno straniero svolge contemporaneamente diversi lavori nel territorio della Repubblica Ceca, un permesso di lavoro separata è necessaria per ogni datore di lavoro e questo permesso deve essere rilasciato dall’Autorità del Lavoro territorialmente competente ai sensi del posto della data di occupazione.

Durante il periodo di lavoro, uno straniero che è impiegato in conformità alle norme vigenti della Repubblica Ceca è soggetto non solo alle norme di diritto del lavoro, in particolare il codice del lavoro, ma anche di norme sui salari, e le normative in materia di assicurazione sanitaria generale e sociale sicurezza.

Per quanto riguarda la situazione sul mercato del lavoro , un permesso di lavoro deve essere rilasciato anche allo straniero che sarà impiegato in una regione di confine con la commutazione giornaliera o settimanale al luogo di è (lei) soggiorno nello Stato vicino; un impiegato di stagione per un periodo di sei mesi nel corso di un anno solare con un periodo di almeno sei mesi tra i singoli casi di impiego; impiegato per lo scopo di aumentare la sua (lei) le capacità e le qualifiche nel determinata professione (affiliazione) per un determinato periodo di tempo non superiore ad un anno. Il termine del rapporto di lavoro può essere prolungata, tuttavia, non oltre il tempo necessario per acquisire la qualificazione professionale in base alle norme vigenti nella Repubblica Ceca;

l’esecuzione di attività educative continue come assistente pedagogico o un assistente accademica di un’università.

Senza tener conto della situazione sul mercato del lavoro , un permesso di lavoro è rilasciato a uno straniero

designato in un accordo internazionale vincolante la Repubblica Ceca e pubblicato nella Raccolta delle leggi;

sotto i 26 anni di età che sta eseguendo il lavoro occasionale e temporalmente limitata nel quadro di uno scambio scolastico.

Nei casi di cui sopra, i posti di lavoro in questione non sono segnalati come i posti vacanti e di assunzione di stranieri per tali lavori non richiede un permesso di acquisire i dipendenti dall’estero ai sensi del § 19 della legge n ° 1/1991 Coll., In materia di occupazione, e successive modifiche .

Un permesso di lavoro non è richiesto per uno straniero che

è concessa la posizione di un rifugiato o ha applicato per la concessione di tale posizione;

ha un permesso di residenza permanente nel territorio della Repubblica ceca;

è un parente di un membro di una missione diplomatica, consolare o di un parente di un dipendente di un’organizzazione governativa internazionale con una sede nel territorio della Repubblica ceca a condizione che la reciprocità è garantita da un accordo internazionale concluso a nome del governo della Repubblica Ceca. In questo caso, il datore di lavoro comunica l’Autorità del Lavoro territorialmente competente entro 8 giorni lavorativi dalla inizio della impiego dello straniero. Questa notifica è importante a fini statistici e di controllo.

artista ISAN, un assistente pedagogico, un assistente accademica di un’università, un assistente scientifico partecipare ad una riunione scientifica, un alunno o studente fino a 26 anni di età, uno sportivo, una persona che fornisce per la fornitura di beni o servizi o la fornitura di tali beni in la Repubblica Ceca, una persona che esegue il montaggio sulla base di un contratto commerciale o di svolgimento di garanzia e riparazione, e il cui periodo di soggiorno nel territorio della Repubblica ceca non superi i sette giorni di calendario conseguenti o un totale di 30 giorni durante un anno di calendario . In questo caso, il datore di lavoro comunica l’Autorità del Lavoro territorialmente competente entro 8 giorni lavorativi dalla inizio della impiego dello straniero. Questa notifica è importante a fini statistici e di controllo.

occupato sul territorio della Repubblica ceca ai sensi di un accordo internazionale vincolante la Repubblica Ceca e pubblicato nella Raccolta delle leggi;

è un membro di una squadra di soccorso ed è fornire assistenza sulla base di un accordo internazionale in materia di assistenza reciproca per eliminare le conseguenze di incidenti e catastrofi naturali e in caso di aiuti umanitari;

è impiegato in un trasporto pubblico internazionale;

è accreditato nei media;

è membro delle forze militari o di un’unità civile di una delle parti del Trattato Nord Atlantico;

gode di privilegi e immunità ai sensi del diritto internazionale diplomatiche o consolari.

La legge in materia di occupazione non si applica ad uno straniero che svolge attività lavorativa sulla base di una piccola autorizzazione imprese e l’iscrizione nel Business Index,

svolge attività nel territorio della Repubblica Ceca nel quadro delle affiliazioni reciproci di studenti universitari e giovani laureati condizione che venga effettuata nelle seguenti condizioni:

lo scopo della appartenenza reciproca consiste nel settore dell’istruzione, compresa l’istruzione “per tutta la vita”,

il potenziale di occupazione è una parte di tale formazione,

il reddito dello straniero nel territorio della Repubblica ceca non è derivato dal suo (di lei) le prestazioni di lavoro e le condizioni per la fornitura di tale reddito si basa su un accordo con l’organizzazione estera di invio all’estero per tale affiliazione (di solito per mezzo di un borsa di studio o di partecipazione di un fondo), e non su un contratto di lavoro o di qualsiasi altro concluso individualmente contratto di lavoro di diritto con una persona fisica o giuridica con sede nella Repubblica Ceca.

Le condizioni di cui sopra possono essere provati attraverso un contratto (di solito sulla cooperazione internazionale in materia di istruzione) sulla base del quale lo straniero è stato inviato alla Repubblica Ceca. è anche necessario un permesso di lavoro per uno straniero che si esibirà lavoro nel territorio della Repubblica ceca nell’ambito di un rapporto di lavoro di diritto con un datore di lavoro straniero che sta inviando lui (lei) per eseguire il lavoro sulla base di un accordo commerciale o di altro concluso con una persona fisica o giuridica Repubblica.

La procedura di fare decisione sulla domanda dello straniero per un permesso di lavoro è simile come per uno straniero che sarà impiegato all’interno di un rapporto di lavoro di diritto con una persona fisica o giuridica.

Inoltre, una copia del contratto commerciale o di altro concluso dalla persona straniera fisica o giuridica e la persona fisica o giuridica ceco, e una copia del documento che autorizza l’entità straniera per svolgere attività che sono l’oggetto del commerciale o di altro accordo è allegato alla domanda di un permesso di lavoro . Per un gruppo di persone, tali documenti devono essere presentati in un unico esemplare. Il datore di lavoro straniero deve presentare tali allegati tradotti in ceco e ufficialmente verificati.

Uno straniero alle dipendenze di un datore di lavoro straniero e inviato a svolgere un lavoro nella Repubblica Ceca è remunerato in base al contratto di lavoro stipulato con il suo (di lei) datore di lavoro. Il contratto di lavoro concluso, così come l’assicurazione sanitaria e la previdenza sociale, sono di solito soggetti a normative in vigore nel paese del datore di lavoro che è pienamente responsabile per il contenuto del contratto, così come per il pagamento dei premi assicurativi.

L’occupazione degli stranieri sulla base di accordi internazionali è soggetto a normative in vigore a meno che tale accordo stabilisce il contrario.

Accordi internazionali rispettino regolamenti dei contraenti e tengono conto delle esigenze delle parti per la procedura amministrativa sul reciproco occupazione e / o consentono, che stabilisce i limiti per il numero di stranieri occupati per i singoli anni civili.

Le procedure dell’Autorità Lavoro nel rilascio, rifiutando problema e della revoca permesso di lavoro per stranieri sono di solito stabiliti i principi degli accordi internazionali pertinenti o protocolli.

Prima della scadenza del periodo di validità di un permesso di lavoro, uno straniero può presentare domanda all’Autorità del Lavoro competente per un nuovo (ripetuto) rilascio del permesso di lavoro.

Le autorità competenti degli SCPP ai sensi del luogo di residenza decidere sul prolungamento dei permessi di soggiorno.

La validità di un permesso di lavoro si estingue con scadenza del periodo per il quale è stato rilasciato, con la cessazione del rapporto di lavoro prima della scadenza del periodo per il quale è stato rilasciato il permesso di lavoro,

con scadenza del periodo per il quale il permesso di soggiorno è stato rilasciato o con estinzione di un permesso di soggiorno per altri motivi.

Un permesso di lavoro deve essere ritirata dagli stranieri sulla base di una decisione da parte dell’Autorità del lavoro se lo straniero non riesce a rispettare le condizioni stabilite nella decisione sul permesso di lavoro. Una forma esemplare di una decisione sulla revoca di un permesso di lavoro è disponibile nel sistema OK.

Uno straniero che è impiegato senza un permesso di lavoro può essere punita ai sensi della normativa valide per questa zona.

Un datore di lavoro che impiega uno straniero senza i permessi pertinenti può essere punita ai sensi della normativa in vigore nel settore dell’occupazione.